Posted on Lascia un commento

Mekerp: Ciclo di Lavorazione

Argomenti propedeutici :

  1. Risorse
  2. Gestione centri di lavoro
  3. Gestione fasi di lavorazione

Nella maschera di gestione dei dati dell’articolo (codice) è presente anche la gestione del ciclo di produzione (ciclo di lavoro) cioè la sequenza delle fasi interne o esterne che portano alla creazione del nostro prodotto, sia esso un bene materiale o un servizio.

ciclo.JPG

  • Il dato principale del ciclo è naturalmente la fase (il tipo di operazione che viene fatta sull’oggetto).

  • Ad ogni fase può essere associata anche una risorsa predefinita che può essere interne o esterna (fornitori).

  • Ad ogni fase possono essere associati dei tempi a preventivo (per le risorse interne) o un valore (costo) a preventivo (per le risorse esterne) .

  • Per le risorse interne i nomi dei “tempi” possono essere ridefinite nella configurazione aziendale del programma.

  • Una volta definito il ciclo è possibile visualizzare il costo dell’oggetto al variare delle quantità.

  • Per ogni fase è possibile definire delle note che seguiranno l’oggetto nella sua produzione

  • Per le fasi esterne si può definire il tempo (giorni) necessari ad portare a termine la fase. IL dato è fondamentale se si vuole consentire al programma di “cercare” di pianificare in modo automatico.

    Torna all’indice.

Posted on Lascia un commento

Mekerp: Ordini Clienti

L’impostazione degli Ordini Clienti è comune a tutti i documenti. A sinistra è visibile sempre attiva una lista di tutti gli ordini clienti; è quindi presente un unico pannello con cui l’utente può gestire tutte le informazioni del singolo ordine.

Ordini_Clienti.JPG

  1. Testata : Tutti i dati principali : cliente,iva, pagamento, banche, indirizzi di spedizione merce e/o documenti, sconto generici, etc. I dati vengono prelevati automaticamente dall’anagrafica una volta selezionato il cliente ma possono essere cambiati su ciascun documento.

  2. Righe : oltre ai normali dati di quantità e valore è possibile avere in automatico il prezzo del listino. Per ogni riga è presenta la data di consegna richiesta dal cliente e la data di consegna confermata. Ogni articolo può essere gestito con diverse unità di misura. Sconti

  3. Evasione : evasione parziale o totale delle righe

  4. Avanzamento : da un unico pannello è possibile avere una quadro di ogni singola riga richiesta dal cliente. Con che documento di trasporto è stata mandata via la merce, con quale fattura, quale è lo stato degli ordini di produzione legati all’ordine cliente, etc.

  5. Produzione : permette di mandare in produzione ogni singola riga di ordine.

  6. Acquisti : per creare degli ordini di acquisto legati agli ordini clienti

  7. Files : ad ogni ordine cliente possono essere legati uno o più file (Excel, word, pdf, etc.)

    Torna all’indice.

Posted on Lascia un commento

Mekerp: Monitor avanzamenti in produzione.

Il Mekerp  è un sistema dedicato alle MPMI , aziende che, date le ridotte dimensioni tendono ad avere un altro grado di duttilità e quindi di efficienza produttiva.  Per non inficiare questa agilità intrinseca l’algoritmo di creazione degli ordini di produzione non è stato “limitato” con il controllo della capacità. Il Mekerp lavora quindi a capacità infinita. Ogni ordine di produzione sarà sempre creato anche se le risorse aziendali non sono disponibili.

Ogni ordine di produzione ha una data di creazione ed una data di fine produzione prevista. Ogni fase di produzione è composta da una data di inizio e una data di fine.  Ogni fase del ciclo di produzione ha un numero di giorni di attraversamento; se non diversamente specificato il valore minimo è 1 giorno. Al momento della creazione dell’ordine di produzione vengono generate le fasi di produzione e quindi le date di inizio e fine di ogni singola fase secondo 2 possibili scelte :

  1. Alla data di fine dell’ordine. Mantenendo come invalicabile la data di fine produzione prevista vengono generate le fasi dall’ultima alla prima andando indietro nel tempo. Dato che il programma funziona a capacità infinita, se non si fa una corretta pianificazione è possibile che la prima fase venga “settata” nel passato e quindi sia già in ritardo.
  2. Alla data di inizio dell’ordine. La data di consegna non è importante ma le fasi devono essere fatte tutte partendo da “oggi”, cioè dalla data di creazione. Dato che il programma funziona a capacità infinita non vengono controllate le relative risorse disponibili.

Il controllo degli avanzamenti può essere effettuato interrogando il singolo ordine cliente. Da questa schermata si possono vedere gli avanzamenti delle singole fasi di produzione :

AvanzamentoPro01.png

L’avanzamento di tutti gli ordini di produzione può essere effettuato dal gestore della produzione. Qui vengono mostrati in chiaro gli ordini in ritardo quelli in cui i pezzi sono “fuori”, in conto lavoro passivo, presso fornitori.

AvanzamentoPro02.png

In generale possono essere monitorati tutti i centri di lavoro rispetto ad una certa data. Esempio tutti gli ordini da eseguire oggi, domani, nella prossima settimana, da oggi ad una certa data. Il programma genera una suddivisione dettagliata degli ordini da eseguire su un centro di lavoro o che devono essere eseguiti da un certo fornitore in conto lavoro. L’interrogazione può essere esportata in Excel.

AvanzamentoPro03.png

Anche se il programma non “mette” limiti ai reparti sulla possibilità di produrre, può comunque ricordare all’azienda se i centri di lavoro e/o i reparti sono scarichi o sovraccaricati.

Ad ogni centro di lavoro può essere imputata una certa capacità giornaliera. Il programma dispone di un calendario lavorativo interno. Questi 2 parametri permettono di calcolare su una certa data di proiezione la capacità del determinato centro di lavoro (capacità giornaliera X giorni lavorativi) e quindi di un determinato reparto.  Questo valore viene confrontato con i tempi ciclo degli ordini di produzione aperti e il programma presenta un cruscotto che attraverso dei colori indica i carichi dei centri di lavoro in tempo reale

AvanzamentoPro04.png

Torna all’indice.

Posted on Lascia un commento

WordPress on Azure. CNAME Settings

After installing WordPress on Azure using this “how to” : https://azure.microsoft.com/it-it/documentation/articles/app-service-web-create-web-app-from-marketplace/

You will have a website with an address like this: http://examplewp.azurewebsites.net

Now you have to set the CNAME on the provider’s DNS of your hosting because you want your wordpress site points to http://www.mydomain.com. You can use this “how to” : https://azure.microsoft.com/en-us/documentation/articles/web-sites-custom-domain-name/

Now go into your wordpress site, in the general configuration.
You have to change WordPress address (URL) and Site address (URL). from http://examplewp.azurewebsites.net to http://www.mydomain.com

Posted on Lascia un commento

Storage e Azure Machine Learning

Se state pensando di provare il Microsoft Azure Machine Learning di Microsoft e avete intenzione di prelevare i dati che vi serviranno da uno storage Azure, ricordate che al momento (Agosto 2016) il AML può essere attivato solo in Asia Sud Orientale, Europa Occidentale e stati uniti centro meridionali.

Date quindi queste limitazioni fate attenzione di creare lo storage in una di queste 3 regioni.

Posted on Lascia un commento

Microsoft Azure Machine Learning prove di importazione csv

Per chi di voi fa esperimenti con Microsoft Azure Machine Learning, una breve nota sull’importazione di file csv per costruire il proprio dataset. Se producete un csv utilizzando Microsoft Excel in italiano, otterrete un file che ha “la virgola” (,) come separatore dei decimali ed “il punto e virgola” (;) come separatore dei campi.

Questo formato non è compatibile con AML e deve essere portato allo standard americano : “il punto” (.) come separatore dei decimali e “la virgola” (,) come separatore dei campi.

Aprite con notepad (blocco note) il vostro csv :

  1. Trasformate i separatori dei decimali : da virgola a punto
  2. Trasformate i separatori di campi : da punto e virgola a virgola