Posted on

Dynamics 365 – campi personalizzati

Da Dynamics 365  vai in Impostazioni Avanzate.

In Impostazioni Avanzate, Personalizzazioni seleziona Personalizza il Sistema. Nel menu a sinistra, sotto la voce “Entità”, cerca quella che vuoi personalizzare. Seleziona la maschera dove hai bisogno del nuovo campo.

Alla voce campi spingere “Nuovo” per inserire un nuovo campo. Va specificato il nome del campo. A questo punto Dynamics crea il “suo” nome per il vostro campo. Per esempio se l’avete chiamatao”Origine”, Dynamics crea il nome “new_Origine”. Vi consiglio di modificarlo con qualcosa di più specifico riferita alla entità su cui state lavorando : per esempio “new_Origine_Lead”.

Potete selezionare il tipo di campo. Se volete fare in modo che venga visualizzato un menu a tendina con una scelta dovete selezionare “set di opzioni”. Qui potete creare il vostro set di opzioni ma vi consigliamo di non farlo; se create qui il vostro set, questo sarà riferito solo a questo campo e sarà impossibile legare questo campo ad un altro campo simile in una diversa entità. Per fare questo dovete legare il campo ad un set di opzioni esistente, cioè un set di opzioni che può essere usato in diverse entità. Dyamics presenta già un suo set di opzioni molto completo, che può essere integrato. Per gestire i set di opznioni si usa sempre la maschera di personalizzazione; sotto la voce “Entità” trovate la voce “Set di Opzioni”.

Mappare i campi tra entità diverse

I campi possono essere ereditati da entità diverse durante una trasformazione. Per farlo bisogna fare una mappatura dei campi. Nella maschera di personalizzazione, selezionate l’entità su cui volete lavorare e selezionate il tipo di relazione (1:N – N:1). Ora selezionate solo le relazioni personalizzabili con il menu a tendina in alto. Doppio click sulla relazione di cui volete modificare la mappatura. Nel menu a sinistra selezionate “Mapping”. Spingete su Nuovo e selezionate il campo di partenza e quello di destinazione.


Documenti

Posted on

Personalizzazione di Dynamics 365 App for Outlook

Usando Dynamics 365 App per Outlook, è possibile creare da Outlook nuove informazioni oppure legare la email ad una informazione esistente. In Dynamics 365 le informazioni sono raccolte in entità (Lead, Contact, Account, Invoice,etc) ma non tutte le entità sono visibili attraverso Outlook. Vediamo come fare ad aggiungerle e a togliere quelle che non ci interessano :

Aggiungere l’entità all’elenco delle entità abilitate per la ricerca categorizzata

Da Dynamics 365  vai in Impostazioni Avanzate.

Vai in ImpostazioneAmministrazione e selezione Impostazioni di Sistema
Seleziona la tab General tab, e spingi il pulsante Selezione nel gruppo Configura Ricerca.
In Impostazioni Avanzate, Personalizzazioni selezionare Personalizza il Sistema. Nel menu a sinistra, sotto la voce “Entità” cercate l’entità che volete aggiungere alla ricerca in Outlook, per esempio Ordini .
Devono esserci le seguenti impostazioni :

Power Apps

    1. Entra in Power Apps.
    2. Sulla barra a sinistra seleziona : Soluzioni.
    3. Select the Default Solution > More Commands > Edit.

Ora vedrete un nuovo menu a sinistra con tutti gli oggetti gestiti in Dynamics. Cliccate su App. Selezionate ‘Dynamics 365 App for Outlook’  per aprire l’App Designer.  Una volta in questa finestra, seleziona “Aggiungi” seguito da “Entità” per scegliere quali entità desideri includere in futuro, quindi completa l’aggiunta includendo tutte le risorse o rimuovendole.

Salva i cambiamenti e Pubblica la personalizzazione.



Documents

Posted on

Installare l’app Dynamics 365 per Outlook

Definire il tipo di sincronizzazione

Da Dynamics 365  vai in Impostazioni Avanzate.

Vai in ImpostazioneAmministrazione e selezione Impostazioni di Sistema
Seleziona la tab Email tab, e configura  l’elaborazione messaggi email  con  Sincronizzazione lato server.

Attivazione Email

In Impostazioni Avanzate vai ImpostazioneConfigurazione email e seleziona Cassette Postali

Seleziona la cassetta postale.
Sulla barra i alto seleziona APPROVA INDIRIZZO EMAIL e quindi premi OK. Sulla barra in alto, seleziona VERIFICA E ABILITA CASSETTA e quindi premi OK.

Verifica della configurazione

Fai doppio click sulla cassetta postale. Se la configurazione è stata un successo avrete un messaggio di Operazione Completata.

Gestione Ruolo di Sicurezza

In Impostazioni Avanzate vai ImpostazioneSicurezza e seleziona Utenti
Selezionare l’utente e nella barra in alto selezionare GESTISCI RUOLI. Seleziona Dynamics 365 App for Outlook User e spingi OK.

Posted on

CRM – informazioni base

La sigla CRM definisce un tipo di programma dedicato alla gestione del cliente. CRM è l’acronimo di Customer Relationship Management quindi “gestione della relazione con il cliente”.

Si occupa prevalentemente di gestire il cliente “prima” della vendita. Dopo la vendita la gestione delle informazioni passa di solito al gestionale aziendale (ERP). Il CRM si occupa di gestire il cliente anche per nuove vendite e , in alcuni prodotti, per gestire il post vendita cioè le possibili lamentele (tickets).

Il CRM non è un software così complesso come un gestionale: contiene poche entità in relazione tra loro. Il CRM non ha bisogno di personalizzazioni impegnative perché, in generale, la gestione del “prevendita” è molto simile tra le aziende al di là delle differenze di core-business.

I software CRM già da diversi anni sono applicazioni web ed il mercato è caratterizzato dalla presenza di 2 grossi vendor e dalla proposta di alcune software-house minori. Il software viene venduto con un abbonamento mensile per ogni utente: i prezzi variano da pochi euro al mese a decine di euro al mese per i software più importanti. Ai costi mensili, va aggiunto in genere un costo di configurazione inziale del prodotto.

Terminologia

In tutti i CRM , il “cliente” viene gestito usando almeno 3 entità diverse che potrebbero spiazzare l’utente italiano. In un CRM il cliente viene chiamato :

  1. Lead : la traduzione letterale è “piombo” quindi non viene tradotto. Rappresenta il possibile cliente. Si potrebbe pensare di tradurlo con la parola “Prospect” ma in effetti il Lead indica qualcosa di ancora meno sicuro rispetto ad una relazione di vendita. Indica un nome, un numero di telefono, un indirizzo email di cui non sappiamo niente. Ad esempio, quando in una fiera, qualcuno vi lascia il suo biglietto da visita
  2. Account : rappresenta il cliente, o meglio la vera e propria azienda con cui avete cominciato la relazione di pre-vendita oppure un vostro cliente già acquisito.
  3. Contact (Contatto) : è la persona che lavora per l’azienda quindi la persona a cui indirizzate la vostra offerta. Ogni Account può avere più Contatti a lui legati.
Posted on

SuiteCRM impostazione colori

Dentro a SuiteCRM esiste un layout di default. Questo layout può avere 4 combinazioni di colori diverse. Queste combinazioni possono essere scelte da ciascun utente.

Per farlo entrate nell’applicazione ed in alto a destra selezionate la voce di menu “profilo”.

Posizionatevi nella tab “Opzioni Layout” e selezionate uno dei 4 tipi.

Non dimenticate di spingere in basso il pulsante “SALVA”.

Posted on

SuiteCRM Print as PDF produces corrupted PDFs

Whenever you use the Print as PDF option, the output is unopenable (Acrobat says it’s been damaged). You can edit the generated pdf file with Notepad ++. You can see that before the start of the pdf text (% PDF-1.4), there is a list of php warnings. If you delete all these lines and save the file, you will be able to view your pdf.

Solution

This solution is valid for SuiteCRM versions 7.11.18 and 7.11.21.
These versions are not compatible with php higher than version 7.3. So upgrade your php to version 7.3 and everything will work.

Posted on

Vtiger CRM – configurazione

VTIGER CRM

Vtiger è un CRM disponibile anche in versione open source. In questo articolo presentiamo alcune delle configurazioni che devono essere effettuate dopo l’installazione del prodotto. Per questa guida abbiamo utilizzato la versione 7.2 di Vtiger.

Eseguite queste configurazioni entrando nel menu alla voce   IMPOSTAZIONI – CRM Settings


CONFIGURAZIONE

Dettagli Società

In questa pagina impostate i dati aziendali. Vi viene chiesto anche il logo dell’azienda : questo logo sarà esposto nella parte alta delle pagine di Vtiger e sarà utilizzato in tutte le stampe dei documenti. L’immagine del logo deve avere dimensioni di 150 x 40 pixels.

Valori Picklist Campo

Nei vari moduli di Vtiger sono presenti diverse tabelle visibili con un menu a tendina. Per esempio le tipologie dei clienti, i tipi di prodotto che vendete, i produttori dei vostri articoli, etc. Sono semplici liste il cui contenuto potrete modificare a piacere.


INVENTORY

La Gestione Fiscale

In questo menu dovrete configurare l’aliquota iva usata nella vostra azienda.


MODULE MANAGEMENT

Menu con cui gestite i moduli presenti nel programma.

Moduli

Da questa pagina potrete attivare o disattivare i moduli presenti su Vtiger. In alto a destra trovate il pulsante “Import Module from Zip” : è molto importante perché vi consente l’aggiunti di moduli alla vostra installazione non presenti nella versione base.

Modulo Numerazione

Da questa pagina potete configurare il nome ma soprattutto i numeratori dei documenti. Potete per esempio decidere che il primo preventivo che farete con Vtiger non avrà il numero 1, bensì il numero 15. I numeratori sono auto incrementali non appena create un nuovo documento.


ALTRE IMPOSTAZIONI

MAIL SCANNER

Mail scanner è un potente strumento che scansiona la vostra posta elettronica e lega le email ai vostri contatti/leads.

Spingete su “Aggiungi Casella” per configurare un nuova cassetta postale / cartella da scansionare. Vi viene chiesto di inserire i dati del vostro mail server imap. Se, per esempio utilizzate il mail server della Mecdata, dovrete inserire, oltre al nome del server, “imap2”, “ssl”, “do not validate ssl certificate”. La configurazione dipende dal vostro mail server.

In seguito vi viene chiesto quale cartella scansionare : per esempio “inbox” o posta in arrivo. Passate a creare le regole :

  • associare al lead Mario le email che costui invia alla cassetta postale che stiamo gestendo. Avete un lead con email mario@suodominio.com. Create la regola inserendo alla voce “Da” la email mario@suodominio.com. Selezionare “Any Conditions” e quindi “Aggiungi a piombo [DA]”.
  • associare al contatto Lucia le email che costui invia alla cassetta postale che stiamo gestendo. Avete un contatto con email lucia@suodominio.com. Create la regola inserendo alla voce “Da” la email lucia@suodominio.com. Selezionare “Any Conditions” e quindi “Aggiungi alla rubrica [DA]”.

CAMBIO PASSWORD

Gli utenti possono cambiare la propria password , facendo click sull’icona in alto a destra. Selezionare “le mie preferenze”. Nel pulsante “Ulteriori”, a destra, potete selezionare il cambio password.


STAMPE

Le stampe di Vtiger, nella versione open source, non possono essere modificate. Se volete maggior controllo sulle stampe potete installare la versione free di PDF Maker. Questo modulo aggiuntivo vi permette di modificare i template di stampa per  Fatture, Preventivi, Ordini di Vendita e di Acquisto. La versione a pagamento non ha limitazioni.

Per installare Pdf Maker dovrete creare un account presso l’azienda il vtiger-shop : Vtiger CRM SHOP (its4you.sk)

Una volta entrati dovrete scaricare il modulo Installer. Scaricherete un file compresso .zip che dovrete caricare sul vostro Vtiger sfruttando la funzione “Import Module from Zip”.

Una volta installato l’installer nel Menu “EXTENSIONS” trovate la voce Installer. Questa pagina vi richiederà il login del Vtiger CRM Shop. Avrete la lista di tutti i moduli gratuiti che potrete installare, tra cui PDF Maker.

Una volta installato PDF Maker, lo trovate sotto il menu “STRUMENTI”. Entrate e selezionate il modulo da modificare. Sull’editor avete un pulsante “SORGENTE” che vi mostra che ogni modulo è html, quindi potrete lavorarci sopra per realizzare qualcosa di più vicino alle vostre esigenze


LE MIGLIORI ESTENSIONI GRATUITE DA INSTALLARE

Ci sono estensioni gratuite che possono essere molto utili. Le trovate a questo link https://www.vgsglobal.com/blog/vtiger-free-modules-extensions/