Posted on

Mekerp : configurazione fattura elettronica

Ecco i passi necessari per configurare sul Mekerp l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche.

Configurazione Ambiente Mekerp

Configurazione generica per stampare le fatture elettroniche

  • BOLLOVIRTU : S
  • CAP
  • CFIS : codice fiscale (importante non antecedere IT). (se ancora usate i vecchi documenti del Mekerp, qui forse avrete la dicitura CFIS XXXXXXX. E’ comunque corretto, però meglio non mettere nient’altro oltre al numero)
  • CODICESDI : 0000000
  • CODPIVA : IT
  • CONAI : CONTRIBUTO CONAI ASSOLTO OVE DOVUTO
  • FEMIOCODDE : 0000000
  • FENUOVATR : S
  • FEPATHFILE : percorso dove risiedono le fatture elettroniche. Es \\server\Mecdata\FattureElettronicheArchivio
  • INDIRIZZO
  • LOCALITA
  • PIVA. (se ancora usate i vecchi documenti del Mekerp, qui forse avrete la dicitura PIVA XXXXXXX. E’ comunque corretto, però meglio non mettere nient’altro oltre al numero)
  • PROVINCIA

Configurazione aggiuntiva per le aziende che utilizzano il Mekerp per l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche con l’agenzia delle entrate

  • CONTABNEW : S
  • FEFORNINTER : codice fornitore intermediario delle fatture elettroniche (il numero nell’anagrafica fornitori del Mekerp)
  • SCADENZENEW : S

Configurazione aggiuntiva non necessaria

  • CAP2 : sede operativa dell’azienda
  • INDIRIZZO2
  • LOCALITA2
  • PROVINCIA2

Fornitore intermediario

Per la aziende che utilizzano il Mekerp per l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche con l’agenzia delle entrate

Creare il fornitore nel Mekerp :

Ragione Sociale : GENESYS INFORMATICA SRL

PIVA e CFIS : 02002750483   Nella PIVA impostare il precodice IT nell’apposito campo.

Configurazione accesso al sdi

Per la aziende che utilizzano il Mekerp per l’invio e la ricezione delle fatture elettroniche con l’agenzia delle entrate. E’ una operazione che esegue il vostro installatore.

Andare in Configurazione ed inserire i dati di accesso :

  • utente : utente del web service
  • password
  • Key : Chiave di criptografia (Base64)
  • IV : Chiave di criptografia IV (Base64)
  • Azienda : numero dell’azienda

Fatturazione alla pubblica amministrazione

Ogni cliente che appartiene alla PA deve avere come “natura soggetto” la lettera P (per le aziende normali è G)


Torna all’indice.

Posted on

Mekerp : fatture attive con ritenuta d’acconto verso i Condomini

Sono assoggettate a ritenuta, le prestazioni eseguite per interventi di manutenzione o ristrutturazione dell’edificio condominiale e degli impianti elettrici o idraulici, oppure per l’esecuzione di attività di pulizia, manutenzione di caldaie, ascensori, giardini, piscine e altre parti comuni dell’edificio.

Il condominio, in qualità di sostituto d’imposta, deve operare, all’atto del pagamento, una ritenuta del 4% a titolo di acconto dell’imposta dovuta sui corrispettivi, per prestazioni relative a contratti di appalto di opere o servizi effettuate nell’esercizio di impresa.

Tabella Ritenuta

Tabelle – Ritenuta.

Controllare la configurazione esatta della ritenuta al 4%

Anagrafica del cliente

Nel Mekerp il condominio deve essere reperibile attraverso il solo codice fiscale (non possiede partita iva). E’ necessario impostare l’iva al 10% (nel momento in cui scrivo) e  impostare la ritenuta al 4%, avendo cura di scegliere come causale ritenuta (per la fattura elettronica) la lettera W.

In “Dati 2” dovete chiaramente impostare il codice destinatario per la fattura elettronica e controllare che la natura del soggetto sia “G” – soggetto giuridico , a default nel nostro gestionale.

Documenti

Nei documenti dovete scegliere come tipo documento “FSP“, fattura di vendita con ritenuta. Scegliendo questo tipo documento compare la visualizzazione del campo ritenuta, che potete controllare o modificare.

Quando fatturate vedrete oltre ai dati di imponibile, imposta ed importo anche il valore dell’importo senza il valore della ritenuta.

La fattura generata avrà un totale a pagare equivalente all’importo – il valore della ritenuta sull’imponibile.

La registrazione contabile è una normale scrittura di imponibile, imposta ed iva, ma riporta il valore della ritenuta che deve essere sottratta all’importo.

Contabilmente deve essere quindi premuto il pulsante Giroconto, che genera ina automatico la registrazione del valore della ritenuta sul conto dell’erario.


Torna all’indice.

Posted on

Fattura elettronica : tipi documento

Fattura elettronica, tipi documento dal 1 gennaio 2021.

 

TD01 Fattura V
TD02 Acconto/anticipo su fattura
TD03 Acconto/Anticipo su parcella
TD04 Nota di Credito V
TD05 Nota di Debito V
TD06 Parcella
TD16 Integrazione fattura reverse charge interno V
TD17 Integrazione/autofattura per acquisto servizi dall’estero V
TD18 Integrazione per acquisto di beni intracomunitari V
TD19 Integrazione/autofattura per acquisto di beni ex art.17 c.2 DPR n. 633/72 V
TD20 Autofattura per regolarizzazione e integrazione delle fatture (art.6 c.8 d.lgs. 471/97 o art.46 c.5 D.L. 331/93) V
TD21 Autofattura per splafonamento
TD22 Estrazione beni da Deposito IVA
TD23 Estrazione beni da Deposito IVA con versamento dell’IVA
TD24 Fattura differita di cui all’art.21, comma 4, lett. a) V
TD25 Fattura differita di cui all’art.21, comma 4, terzo periodo lett. b)
TD26 Cessione di beni ammortizzabili e per passaggi interni (ex art.36 DPR 633/72)
TD27 Fattura per autoconsumo o per cessioni gratuite senza rivalsa V


Altri articoli che potrebbero esserti utili

Posted on

Mekerp : Fattura di acquisto con ritenuta d’acconto

Per registrare una fattura di acquisto con ritenuta, eseguire una registrazione normale.

Dopo avere inserito l’imponibile, selezionate la riga in cui è stato calcolato l’importo (la riga in alto in Avere).

E inserite nell’apposito campo a destra in basso il valore totale della ritenuta d’acconto.

Spingete SAVE (Salva) e avrete registrato la fattura. L’effetto di questa registrazione è quella di produrre delle scadenze di pagamenti con un valore di importo privato del valore della ritenuta.

Inoltre in basso a destra vedete che si è attivato il pulsante “GIROCONTO RITENUTA”. Spingendo questo pulsante si crea la registrazione che “chiude” l’esposizione del fornitore per il valore della ritenuta.


Torna all’indice.

Posted on

Mekerp : Esportatore abituale

Nel regime fiscale italiano un esportatore abituale è un soggetto che effettua operazioni di esportazione, quindi che svolge un’attività lavorativa prevalentemente verso clienti esteri. In base alle disposizioni dell’articolo 8, comma 1 del D.P.R. n. 633/1972 (Decreto Iva), questa tipologia di aziende ha la facoltà di acquistare beni e servizi senza dover corrispondere l’IVA ai propri fornitori fino ad un imponibile minore o uguale ad un certo limite definito plafond.

Questo tipo di Iva nel Mekerp corrisponde al codice 308C. Nell’anagrafica del cliente, inserendo questo codice nell’apposito campo iva, vengono sbloccati tutti i campi in cui inserire i dati presenti sulla lettera di intento che vi ha comunicato il cliente. Dal 1 Gennaio 2020 dovete indicare :

  • Valore Esenzione : è il plafond
  • Protocollo Esenzione : serve per la fattura elettronica
  • Data Protocollo : serve la fattura elettronica
  • Data Ns Esenzione : serve al Mekerp per calcolare un eventuale splafonamento*

*Il Mekerp utilizza la data di validità interna dell’esenzione per calcolare se sussiste un eventuale splafonamento: quindi valuta il plafond rapportandolo con tutte le fatture emesse da quella data in poi. Questo perché voi potete ricevere durante un anno solare più di una lettera di intento/plafond.  Il Mekerp fa 2 controlli : uno quando viene redatto e stampato il singolo documento di uscita (Magazzino/Documenti di Uscita). Un controllo viene poi eseguito in fase di fatturazione quando fatturate i documenti controllati (Contabilità Generale/Lista situazione documenti).


Torna all’indice.

Posted on

Mekerp : scorta minima

Nel programma è possibile visualizzare una lista di tutti gli articoli che gestite con una scorta minima.

Il programma visualizza il valore della scorta, il valore della giacenza attuale ma anche l’eventuale ordinato a fornitori. Inoltre potete vedere anche il fornitore preferenziale per poter eseguire anche un riordino delle scorte.

Nel menu del Mekerp selezionate

Magazzino – Inventario.

Nella finestra che vi appare, la seconda tab in alto vi porta al programma “scorta minima”. Attivate la ricerca dei dati spingendo il pulsante in alto a destra.

La griglia colorata che vi appare può essere come sempre esportata su Excel.

Torna all’indice.

Posted on

MEKERP : indirizzo aggiuntivo predefinito

Se un cliente/fornitore ha un indirizzo di spedizione merce diverso da quello anagrafico potete impostare un indirizzo spedizione merce predefinito di default in modo che questo venga richiamato dal programma ogni volta che create un nuovo documento, senza che abbiate il bisogno di selezionarlo voi.

Per farlo, nella gestione degli indirizzi aggiuntivi dovete selezionare , il tipo di indirizzo : “Spedizione Merce”

Torna all’indice.

Posted on

ERP (enterprise resource planning) SELECTION – part 1.

ERP

The Enterprise Resources Planning is a management system which integrates all relevant business processes of a company . ERP is a digital representation of how the company operates, particularly how his organization is built to make concrete the business strategies. Choosing an ERP implies the adoption by the company of a systematic approach and of an organization by process.

Procedure to selection of an ERP

1. Define the company profile and the macro processes
a. Define the Functions
2. Define the secondary processes
3. Exploration of the market and system integrators
4. First filter. The end result will be 3, maximum 5, coupled Software / System Integrator.
5. Software Demos
6. Creation of the Supply Specification
7. Define a control structure of the project
8. Selection of key users


Company profile Example

Our company , which we will call CONTOSO,  manufactures and assembles mechanical components.  The production not only involves internal business units, also makes use of external suppliers for the purchase of materials and for the execution of certain processing and/or treatment. The sales phase may be preceded by a bidding process. The purchase and production are regulated to ensure, through the traceability of objects, a proper after sales service. Contoso is active in a constant data collection in all departments / levels to ensure timely management control.

MERP

With this background , in Contoso should not be implemented an ERP system but a MERP system. Process manufacturing enterprise resource planning (process manufacturing ERP) refers to the use of enterprise resource planning (ERP) in conjunction with process manufacturing to maximize the potency of manufacturing processes. Process manufacturing is a production strategy that adds value by separating  the production process in two or more steps. When an output is generated using this process, it is impossible to distill the output back to the basic component form.

ERP for process-based manufacturing mainly operates on the basic concept of combining all the machines, tools and resources to maximize the efficiency of the manufacturing process. It saves valuable time and enhances production capacity with greater command over subcontracting, planning and inventory.

Using MERP the organization is capable of making every decision based on real information, not on predictions or assumptions. Because all reports about the process are available online, users can easily retrieve information about raw materials, what materials are used in certain processes, which material is needed for a particular process, what time the material is required, and so on.

In this specific ERP production is the most potent element of the software ; the connection between manufacturing and subcontracting, inventory, purchasing and other modules are superior and efficient.

Macro Processes

With this background we can identify five main processes:

  1. Order fulfillment
  2. Production
  3. Purchasing
  4. Quality Control
  5. Logistic

The process begins with the management  of customer order. The finished product is an assembly of parts to be manufactured or purchased. Each part is constructed using at least one raw material. The material and finished parts are stored in a warehouse where they enter and exit in a controlled manner. The production process is monitored by sampling control,  both inside the company and at the external suppliers. The finished part / product is controlled.

Posted on

Mekerp: reverse charge

Il reverse charge è un particolare meccanismo di applicazione dell’imposta sul valore aggiunto, per il quale il cliente paga l’imposta al posto del fornitore

In questa simulazione noi siamo il cliente che riceve la fatture in RC.

FATTURA DI ACQUISTO

La registrazione di una fattura in RC nel Mekerp avviene normalmente usando il normale modello contabile per le fatture di acquisto. Nella registrazione viene inserito l’imponibile e selezionato un tipo di iva “con reverse charge”.

Si salva la registrazione e si può subito vedere il primo effetto di questa inversione contabile : noi non dovremo dare al fornitore il valore dell’importo, bensì il solo valore dell’imponibile perché il valore dell’imposta la pagheremo noi. Quindi nella parte finanziaria avremo una scadenza che ci ricorda che dobbiamo dare al fornitore il solo imponibile.

Per essere voi a pagare l’iva per conto del vostro fornitore dovrete fare a lui una fattura, generando così una iva a debito che andrà quindi a compensare l’iva del vostro fornitore.

Questa operazione nel Mekerp è totalmente automatica.

LEGAME FORNITORE – CLIENTE

Nella registrazione della fattura di acquisto in basso a destra vedete il pulsante “AUTOFATTURA”.

Se questo pulsante non è abilitato è necessario legare al fornitore un corrispettivo codice cliente: in pratica dovete avere un cliente che ha i dati fiscali uguali al vostro fornitore (ricordate che dobbiamo fare una fattura al fornitore e quindi gestirlo come un cliente). Se non lo avete, create il nuovo cliente. Andate quindi nella anagrafica del fornitore, in “Dati 2” e inserite nel campo “Cliente collegato” il numero del cliente che avete generato. Ora vedrete che il pulsante “AUTOFATTURA” è attivo. Per avere il pulsante autofattura attivo è necessario quindi avere per ogni fornitore che gestisce il RC, il suo corrispettivo cliente.

AUTOFATTURA

Spingete il pulsante AUTOFATTURA.

In automatico il gestionale genera una fattura al cliente ed un registrazione di compensazione. La fattura di vendita seguirà la vostra normale numerazione.

Ecco quindi le registrazioni contabile che il Mekerp esegue per conto vostro.

 DARE AVERE 
FATTURA DI ACQUISTO 120CONTO FORNITORE
FATTURA DI ACQUISTO100 CENTRO DI COSTO
FATTURA DI ACQUISTO20 IVA ACQUISTI
    
 DARE AVERE 
FATTURA DI VENDITA120 CONTO CLIENTE
FATTURA DI VENDITA 100CENTRO DI RICAVO
FATTURA DI VENDITA 20IVA VENDITE
    
 DARE AVERE 
COMPENSAZIONE 120CONTO CLIENTE
COMPENSAZIONE100 CENTRO DI RICAVO
COMPENSAZIONE20 CONTO FORNITORE

Queste registrazioni portano quindi ad un valore totale dei conti semplificabile come di seguito

DARE AVERETOTALE
CONTO FORNITORE20120100
CENTRO DI COSTO100100
IVA ACQUISTI2020
CONTO CLIENTE1201200
CENTRO DI RICAVO1001000
IVA VENDITE2020

Il totale dell’iva si compensa, il fornitore rimane esposto per solo il valore dell’imponibile e la fattura di vendita non genera alcun ricavo.

Torna all’indice.

Posted on

Mekerp : Bilancio

Torna all’indice.

La maschera per analizzare il bilancio nel Mekerp è tanto semplice quanto potente.In un unica scheramata potete velocemente analizzare tutti i dati del bilancio : conto patrimoniale, conto economico, mastri clienti e fornitori.

Menu : Contabilità Analitica – Bilancio

Di seguito un esempio nella maschera. (Il piano dei conti che vedete è solo un esempio)

In alto al centro avete 2 pulsanti di Ricerca. Il più alto dei 2 vi consente di visualizzare il bilancio di un certo anno – mese da selezionare a sinistra. Il secondo pulsante vi consente di visualizzare il bilancio fra 2 date qualsiasi da selezionare a sinistra. I 2 pulsanti generano comunque lo stesso risultato e cioè la visualizzazione del bilancio costituito da Situazione Patrimoniale, Situazione Economica, Mastro Clienti e Mastro Fornitori.

Alla destra dei 2 pulsanti di ricerca c’è il pulsante “Report”. Se spingete questo pulsante stamperete il bilancio su Excel. Potete anche decidere di stampare oltre al Bilancio il mastro clienti e fornitori selezionando l’apposito flag. In questo caso la creazione del foglio di Excel sarà un po più lenta.


Torna all’indice.