Posted on

Acrobat su windows, anteprima dei pdf in esplora file

Quando navigate fra le cartelle usando Esplora File, se selezionate per esempio un file di Excel, potrete vedere sulla destra l’anteprima del file, senza aprirlo. Come ottenere lo stesso effetto selezionando un pdf ?

Prima di tutto è necessario che Adobe Acrobat Reader sia l’applicazione predefinita con cui aprite i pdf. Per provarlo, vi basta, cliccare su un file pdf e vedere con quale applicazione viene aperto. Se non è Adobe Acrobat Reader, dovete modificare questa impostazione entrando in “App predefinite”.

Configurazione di Adobe Reader

Per visualizzare l’anteprima di un file pdf in Esplora File, dovete aprire Adobe Acrobat Reader. In altro a sinistra selezionate il menu “Modifica”, quindi “Preferenze”. Selezionate la categoria “Generali”. Selezionate “Abilita anteprima con miniature PDF in Windows Explorer”. Riavviate il pc.

Posted on

Microsoft-Office365 disabiliatare l’autenticazione a 2 fattori

Quando viene creato un nuovo Tenant Microsoft365, l’autenticazione a 2 fattori è attivata a default. Per disattivarla (o attivarla), entrate sul vostro tenant tramite il portale di Azure (https://portal.azure.com).

Selezionate “Azure Active Directory”-

Selezionate “Proprietà”

In basso trovate il link “Gestisci le impostazioni predefinite per la sicurezza” da cui arrivate a disabilitare/abilitare

Posted on

errore in stampa – schermata blu di windows – blocco e riavvio computer

Scriviamo per mettere al corrente che un aggiornamento di Windows di Marzo 2021 sta creando dei problemi sul computer al momento della stampa.

Quando si stampa il computer si blocca con errore e si riavvia.

Abbiamo personalmente sperimentato il problema su stampanti Kyocera.

Altri siti segnalano il problema con stampanti Richo, Olivetti, Zebra.

In generale sono tutte le stampanti che sfruttano il file win32kfull.sys

Soluzione

Dovete semplicemente disinstallare l’aggiornamento KB5000802

Aggiornamento

Il 15 Marzo Microsoft ha rilasciato un aggiornamento che risolve il problema : KB5001567

Posted on

Apertura di un file csv in Excel. Come mantenere tutti gli zero iniziali nei campi

Quando aprite un file csv in Excel, se avete dei dati che contengono lo zero (0) all’inizio, questi saranno trasformati in numeri perdendo lo zero iniziale. Un caso tutto Italiano è quando avete un file csv che contiene i numeri di partita iva di una serie di aziende. Vediamo come fare per non perdere gli zero iniziali.

Non aprite il file csv con Excel. Aprite invece Excel con un nuovo foglio. Andate nella tab “Dati” e spingete “da testo/csv”.

Caricate ora il vostro file csv. Compare una nuova finestra che esegue una trasformazione dei dati.

In alto avete alcune scelte importanti.

Excel ha capito quale è il delimitatore del file csv. Nota : usate questa procedura anche quando state importando dei dati salvati in un file csv con un delimitatore differente dal vostro standard.

Excel cerca di capire il tipo di dati per ciascuna colonna “in base alle prime 200 righe”; vi consiglio di selezionare “in base all’intero set di dati”. In questo modo Excel dovrebbe capire che la colonna con gli zeri contiene del testo e non dei numeri. Spingete “Carica” per terminare la procedura o “Trasforma Dati” per forzare eventualmente altre scelte.

 

Posted on

Problema di trasmissione da Windows 10 a Chromecast

Scenario

Tutti i computer non riescono ad individuare la Chromecast, sia collegati in wifi, sia via cavo.
In dettaglio :
Tutti gli smartphone collegati alla wifi riescono a vedere la Chromecast e a trasmettere.
Tutti i computer collegati alla wifi o  via cavo riescono a pingare la Chromecast ma non la trovano in trasmissione.
Alcuni computer sono in dominio (win 10 pro) oppure fuori dominio (win 10 home).
Disattivando il firewall sul singolo computer il risultato non cambia.
Disattivando il firewall dal router il risultato non cambia.

In pratica in alcuni reti di computer Windows 10, Chrome non riesce ad individuare la Chromecast per trasmettere.

Soluzione

Nel vostro computer aprite Chrome e andate all’indirizzo

chrome://flags/

Dovete abilitare 2 flags particolari. I flag sono centinaia quindi dovrete cercarli. Come nella foto :

media-router-cast-allow-all-ips  (Connect to Cast devices on all IP addresses)

Have the Media Router connect to Cast devices on all IP addresses, not just RFC1918/RFC4193 private addresses. – Mac, Windows, Linux, Chrome OS

cast-media-route-provider

Enables the native Cast Media Route Provider implementation to be used instead of the implementation in the Media Router component extension. – Mac, Windows, Linux, Chrome OS

 

Spingete il pulsante in basso a destra “Relaunch” per salvare le nuove impostazioni. A questo punto, dopo la ripartenza di Chrome, potete trasmettere alla Chromecast.

 

Posted on

Programma di scansione di windows 10

Quando comprate uno scanner vi viene fornito dal produttore un software per effettuare la scansione. Questo programma, generalmente da installare, è molto spesso ricco di funzioni. Questa ricchezza si traduce con una interfaccia molto complessa, forse in alcuni casi non chiara per gli utenti che non hanno necessità di effettuare particolari scelte ma devono semplicemente “spingere un pulsante” ed avviare la scansione.

In tutti i casi in cui il programma di scansione della casa madre vi risulta “sovradimensionato” potete scegliere di utilizzare il programma di scansione incluso nel vostro Windows 10.

Windows 10 contiene un programma di scansione dei documenti. Questo programma di scansione rileva, in partenza, la presenza di uno scanner installato  e ne permette l’utilizzo.

Potete lanciare il programma scrivendo nella barra di ricerca “wiaacmgr.exe”.

Se volete rendere ancora più comodo l’uso potete andare nella directory System32, trovare il programma, andateci sopra con il mouse e spingete il tasto destro; selezionate “Invia a Desktop”. Creerete un collegamento del programma sul desktop.

C:\Windows\System32\wiaacmgr.exe

Buon lavoro.

Posted on

Configurare un account Office 365 su GMail

Questo articolo nasce dalle difficoltà avute nel configurare un account di posta Microsoft Office 365 sul client di posta Gmail su uno smartphone. Ma

Questa procedura non è raccomandata.

Nella schermata di aggiunta account di Gmail, il tentativo più ovvio è quello di aggiungere l’account usando “Exchange e Office 365”.

Vedrete la cassetta postale aggiunta correttamente e funzionante ma noi abbiamo riscontrato die problemi : in alcuni account su Gmail non si vedono tutte le cartelle di posta presenti nella cassetta postale.

Soluzione

La soluzione è eseguire una installazione in imap.

Installate l’account usando “Altro” :

Una volta inserito il vostro account di posta, compare il pulsante “Configurazione Manuale”.

Spingetelo. La procedura vi chiedere in sequenza :

  1. password
  2. indirizzo del server di arrivo posta : outlook.office365.com
  3. indirizzo del server di ricezione posta : smtp.office365.com

La procedura non richiede la specifica delle porte. Per completezza ricordiamo tutti i parametri dell’imap e dell’smtp di Microsoft Office 365.

IMAP settings – Server name: outlook.office365.com – Port: 993 – Encryption method: SSL

SMTP settings – Server name: smtp.office365.com – Port: 587 – Encryption method: TLS or STARTTLS

Importante

Facendo questa operazione viene disattivata la sincronizzazione di rubrica, calendario ed email. Per risolver è sufficiente andare dentro ad Outlook app , nell’account e riattivare la sincronizzazione.

Rimane il fatto che la cosa migliore per Office365 sia utlizzare sugli smartphone l’app di Outlook e che questa procedura non è raccomandata.

 

 

 

Posted on

Posta elettronica – come spostare la rubrica da Thunderbird ad Outlook

  1. esportare la rubrica di Thunderbird in formato .CSV senza particolari configurazioni
  2. durante l’importazione del file .CSV su Outlook, dopo aver scelto la cartella “Contatti” nella quale importare i contatti, , cliccare su “Mappa Campi Personalizzati“, selezionare i campi del file .CSV ed associarli ai campi della rubrica di Outlook.
Posted on

Microsoft 365 Business Basic & Microsoft 365 Business Standard

Office

Microsoft 365 Business Basic

  • Email with a 50 GB mailbox .
  • Microsoft Teams.
  • Access web versions of Office apps: Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote)
  • 1 TB of OneDrive cloud storage per user.
  • Online meetings and video conferencing for up to 250 users.

Cost : 50,64 euro / year (+ VAT)

Microsoft 365 Business Standard

  • Email with a 50 GB mailbox .
  • Microsoft Teams.
  • Access web versions of Office apps: Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote
  • 1 TB of OneDrive cloud storage per user.
  • Online meetings and video conferencing for up to 250 users.
  • Desktop versions of Office apps: Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote (plus Access and Publisher for PC only – no macOS).
  • Use one license to cover fully installed, Office apps on five mobile devices, five tablets, and five PCs or Macs per user.

Cost : 126,48 euro / year (+ VAT)


Every version is compatible with Windows 10, Windows 8.1, Windows 7 Service Pack 1, and the two most recent versions of macOS. All languages included.



Documents : https://www.microsoft.com/en-us/microsoft-365/business

Posted on

Immagine webcam capovolta su Windows

Se vi ritrovate l’immagine della vostra fotocamerawebcam capovolta il problema sono i driver.

Dovete andare sul sito del produttore, scaricare i driver giusti e quindi installarli. Il problema è che potreste non trovare i driver giusti : per esempio se il vostro computer portatile montava all’origine windows 7 e voi avete eseguito l’upgrade a Windows 10, il produttore dell’hardware potrebbe non avere creato i driver per il nuovo sistema operativo.

Come potete risolvere se non trovate i driver giusti ?

Ci viene in aiuto un piccolo programma che consente la “correzione” dell’immagine ribaltata : ManyCam

Il programma, che deve essere in esecuzione (vi compare una icona in basso) prende in gestione la vostra webcam, filtrandone l’immagine. In pratica crea all’interno del vostro computer una seconda videocamera software che gestisce la prima videocamera hardware. Attraverso ManyCam potete girare l’immagine (tasto in alto).

Quando usate un programma che deve usare la fotocamera, come per esempio un programma per le videoconferenze, questi si trova sul computer 2 webcam : la vostra e quella di ManyCam. Selezionate quella di ManyCam per avere la visione “dritta”.

Buon Lavoro.