Posted on

Mekerp: reverse charge

Il reverse charge è un particolare meccanismo di applicazione dell’imposta sul valore aggiunto, per il quale il cliente paga l’imposta al posto del fornitore

In questa simulazione noi siamo il cliente che riceve la fatture in RC.

FATTURA DI ACQUISTO

La registrazione di una fattura in RC nel Mekerp avviene normalmente usando il normale modello contabile per le fatture di acquisto. Nella registrazione viene inserito l’imponibile e selezionato un tipo di iva “con reverse charge”.

Si salva la registrazione e si può subito vedere il primo effetto di questa inversione contabile : noi non dovremo dare al fornitore il valore dell’importo, bensì il solo valore dell’imponibile perché il valore dell’imposta la pagheremo noi. Quindi nella parte finanziaria avremo una scadenza che ci ricorda che dobbiamo dare al fornitore il solo imponibile.

Per essere voi a pagare l’iva per conto del vostro fornitore dovrete fare a lui una fattura, generando così una iva a debito che andrà quindi a compensare l’iva del vostro fornitore.

Questa operazione nel Mekerp è totalmente automatica.

LEGAME FORNITORE – CLIENTE

Nella registrazione della fattura di acquisto in basso a destra vedete il pulsante “AUTOFATTURA”.

Se questo pulsante non è abilitato è necessario legare al fornitore un corrispettivo codice cliente: in pratica dovete avere un cliente che ha i dati fiscali uguali al vostro fornitore (ricordate che dobbiamo fare una fattura al fornitore e quindi gestirlo come un cliente). Se non lo avete, create il nuovo cliente. Andate quindi nella anagrafica del fornitore, in “Dati 2” e inserite nel campo “Cliente collegato” il numero del cliente che avete generato. Ora vedrete che il pulsante “AUTOFATTURA” è attivo. Per avere il pulsante autofattura attivo è necessario quindi avere per ogni fornitore che gestisce il RC, il suo corrispettivo cliente.

AUTOFATTURA

Spingete il pulsante AUTOFATTURA.

In automatico il gestionale genera una fattura al cliente ed un registrazione di compensazione. La fattura di vendita seguirà la vostra normale numerazione.

Ecco quindi le registrazioni contabile che il Mekerp esegue per conto vostro.

 DARE AVERE 
FATTURA DI ACQUISTO 120CONTO FORNITORE
FATTURA DI ACQUISTO100 CENTRO DI COSTO
FATTURA DI ACQUISTO20 IVA ACQUISTI
    
 DARE AVERE 
FATTURA DI VENDITA120 CONTO CLIENTE
FATTURA DI VENDITA 100CENTRO DI RICAVO
FATTURA DI VENDITA 20IVA VENDITE
    
 DARE AVERE 
COMPENSAZIONE 120CONTO CLIENTE
COMPENSAZIONE100 CENTRO DI RICAVO
COMPENSAZIONE20 CONTO FORNITORE

Queste registrazioni portano quindi ad un valore totale dei conti semplificabile come di seguito

DARE AVERETOTALE
CONTO FORNITORE20120100
CENTRO DI COSTO100100
IVA ACQUISTI2020
CONTO CLIENTE1201200
CENTRO DI RICAVO1001000
IVA VENDITE2020

Il totale dell’iva si compensa, il fornitore rimane esposto per solo il valore dell’imponibile e la fattura di vendita non genera alcun ricavo.

Torna all’indice.

Posted on

Centesimi di ora

Il sistema di misura orario in centesimi suddivide i 60 minuti di un ora in 100 parti.

1 minuto su 60 minuti equivale ad X su 100 centesimi di ora. X = (1 * 100) / 60 = 1,7 centesimi di ora, ovvero 0,017

Analogamente la misura di 5 centesimi di ora, ovvero 0,05, su 100 equivale a X su 60 minuti. X = (5 x 60) / 100 = 3 minuti. Oppure X = 0,05 * 60 = 3 minuti.

Riportiamo di seguito una tabella di conversione che approssima matematicamente i centesimi di ora al solo valore intero.

Posted on

TARIC: Qual è il codice doganale del prodotto che vendo?

La voce doganale è un codice numerico che serve ad identificare in modo univoco e condiviso uno specifico prodotto. La convenzione internazionale attualmente vigente ha introdotto un sistema di codificazione e di designazione delle merci strutturato in 21 sezioni merceologiche, suddivise in 99 capitoli, a loro volta suddivisi in voci e sottovoci.

Per reperire il codice doganale segua i seguenti passaggi:

VEDI : https://en.wikipedia.org/wiki/TARIC_code

Posted on

M20 – GESTIONE ACQUISTO MATERIE PRIME

Dalla nostra esperienza nelle aziende di produzione Meccanica nasce una piccola utility che tutti dovrebbero avere. M20: calcolo dei prezzi di acquisto dei materiali.

E’ possibile impostare varie forme del materiale, tra cui tubi, tondi, piatti (lamiere), tubi a sezione rettangolare.

Database delle famiglie dei Materiali con peso specifico. Database delle sotto famiglie dei materiali con speso specifico del singolo materiale uguale o diverso da quello della famiglia per una gestione più semplice e più precisa.

Il programma si appoggia su MSDE o su SqlServer Express (database free della Microsoft). Realizzato completamente in c#, può essere utilizzato in rete.