Posted on

Microsoft 365 Business Basic & Microsoft 365 Business Standard

Office

Microsoft 365 Business Basic

  • Email with a 50 GB mailbox .
  • Microsoft Teams.
  • Access web versions of Office apps: Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote)
  • 1 TB of OneDrive cloud storage per user.
  • Online meetings and video conferencing for up to 250 users.

Cost : 50,64 euro / year (+ VAT)

Microsoft 365 Business Standard

  • Email with a 50 GB mailbox .
  • Microsoft Teams.
  • Access web versions of Office apps: Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote
  • 1 TB of OneDrive cloud storage per user.
  • Online meetings and video conferencing for up to 250 users.
  • Desktop versions of Office apps: Outlook, Word, Excel, PowerPoint, OneNote (plus Access and Publisher for PC only – no macOS).
  • Use one license to cover fully installed, Office apps on five mobile devices, five tablets, and five PCs or Macs per user.

Cost : 126,48 euro / year (+ VAT)


Every version is compatible with Windows 10, Windows 8.1, Windows 7 Service Pack 1, and the two most recent versions of macOS. All languages included.



Documents : https://www.microsoft.com/en-us/microsoft-365/business

Posted on

Microsoft 365 – Your organization needs more information to keep your account secure

SCENARIO

In microsoft 365 (Office 365) tenant you have disabled multi factor authentication method but alle users receive “Your organization needs more information to keep your account secure” when logon.

SOLUTION

Azure Active Directory > Properties
Manage security defaults
set Enable security defaults to No

 

Posted on

appunti sui software per videoconferenze

La Ricerca

La nostra azienda è da sempre un partner Microsoft così abbiamo sempre usato Microsoft Teams per le videoconferenze, aiutando anche i nostri clienti. In questi giorni in cui tutti hanno necessità di lavorare in smart-working abbiamo cercato di capire quali siano i software presenti sul mercato. Abbiamo fatto qualche ricerca su internet e questo documento vuole essere una sorta di bacheca per prendere nota di quello che abbiamo capito e di quello che capiremo in futuro, se avremo la possibilità di provarli tutti.

Nella nostra ricerca su Internet ci siamo accorti che c’è molta confusione nelle informazioni su questi strumenti. Tutte le aziende più importanti propongono sia dei piani gratuiti, sia dei piani a pagamento ma il confine sulle funzionalità presenti nelle 2 proposte non sembra così definito : forse questo quadro un po nebuloso è voluto, così da  veicolare la maggior parte degli utenti verso i piani a pagamento. I piani a pagamento sono sicuramente necessari per alcune organizzazioni.

La ricerca è ancora più difficoltosa perché tutti i maggiori vendor, negli anni, hanno proposto nuovi prodotti per la videoconferenza, molto spesso semplicemente cambiando nome al precedente o sostituendolo in maniera progressiva con ampi periodi di coesistenza. Su internet, in cui la documentazione non viene mai cancellata, è difficile capire se l’informazione riguarda un prodotto presente “ora” sul mercato oppure solo qualche mese fa.

Fatte queste premesse, crediamo che, per avere un quadro chiaro dei prodotti, dovremo prima o poi provarli tutti e aggiornare questi appunti.

Se avete qualche informazione utile a questa analisi oppure dei dubbi non esitate a scrivere a info@mecdata.it

WhatsApp

Consente la videoconferenza fino a 4 persone. L’abbiamo usato tutti per salutare amici o parenti.

Google Duo.

vai a

Prodotto gratuito. Permette la connessione di massimo 8 utenti. Ogni utente deve avere un account Google ma tutte le persone che hanno uno smartphone android hanno già un account Google. Si utilizza attraverso Chrome (via browser quindi).

Google Hangouts Chat

vai a 

Prodotto gratuito. Non è chiaro quale sia il limite di connessione video : 10 o 25 utenti. Come per tutti i prodotti Google, ogni utente deve avere un account Google per poter essere utilizzato e si utilizza attraverso il browser.  Esiste una versione a pagamento (Meet) che consente un numero maggiore di connessioni.

Google Hangouts Meet.

Bisogna comprare la G Suit che è il prodotto online concorrenziale a Office di Microsoft. La configurazione iniziale non è banale e va eseguita da un sistemista, un’azienda come la nostra. La G Suit Basic adesso è scontata e costa 46 euro/mese/utente IVA esclusa (prezzi Gsuit)

Skype

vai a

Prodotto Microsoft. La versione gratuita scaricabile da internet, consente 10 utenti connessi. E’ necessario creare un proprio account skype usando la propria email.
La versione business sta venendo soppiantata da Microsoft Teams.

Microsoft Teams

Richiede l’acquisto di Office e la configurazione iniziale di un sistemista. La versione base normale di Office aziendale (Business) 105 euro/anno (iva eslusa) non la include. Per chi ha questa versione bisogna passare alla versione successiva (Business Premium) aggiungendo 21 euro/anno. Per chi non ha Office e non gli interessa averlo bisogna acquistare la versione Essential al costo di 51 euro/anno. E’ il prodotto concorrenziale alla Gsuit: oltre a Teams avrete tutti i pacchetti Microsoft Office utilizzabili online. (vedi documentazione)
Secondo la documentazione Microsoft chi ha skype (gratuito) non può partecipare ad una riunione Teams.

Sembra però che sia possibile partecipare ad una riunione Teams (creata da un account Office a pagamento) semplicemente passando da un browser senza avere Office. (No Teams? No Problem! Here’s How to join meetings as a guest in Teams)

Per una facile comprensione delle caratteristiche base di Teams vi segnaliamo questo video : https://youtu.be/zS5cPQ-HKZo

Zoom

vai a

E’ sicuramente il prodotto che popone una documentazione molto chiara. E’ gratuito con connessioni fino a 100 utenti ma con un limite sulla videoconferenza di 40 minuti. E’ necessario creare un account e scaricare il programma.

 

Posted on

Cartella posta in arrivo predefinita su Outlook

SCENARIO

avete impostato su Outlook il vostro account di posta elettronica pippo@miosito.it. Decidete di comprare un nuovo account di posta elettronica, paperino@miosito.it che diventerà prioritario nel vostro lavoro rispetto al precedente. Avete configurato il nuovo indirizzo di posta in Outlook avendo l’accortezza di impostarlo come “predefinito”.

PROBLEMA

Quello che avete fatto è corretto, ma nonostante questo, quando Outlook si apre si posiziona sempre sulla posta in arrivo del vecchia cassetta postale (pippo@miosio,it)

SOLUZIONE

  • In Outlook : File (in alto a sinistra)
  • Compare un menu a sinistra. Spingere “Opzioni” (in basso)
  • Compare una nuova finestra : selezionare “Avanzate” nel menu a sinistra.
  • Sulla destra una delle prime opzioni in alto è : “Avvio e chiusura di Outlook”
  • Qui avete un tasto “Sfoglia£ che vi permette di selezionare la cartella di posta in arrivo che deve essere selezionata a default quando Outlook parte

 

Posted on

Sicurezza del computer

L’antivirus non fornisce sicurezza

Se avete montato un antivirus sul vostro computer non siete al sicuro.La minaccia dei virus non si combatte solo con l’antivirus. L’antivirus, semplificando, è un contenitore di tutti i virus scoperti nel mondo fino ad oggi; l’antivirus controlla i vostri file confrontandoli con il suo contenitore : quando vede che il file corrisponde ad uno di quelli immagazzinati vi segnala e blocca la minaccia.

E’ quindi chiaro che l’antivirus è efficace solo se trova un virus che era già stato segnalato da qualcun altro nel mondo. Non può fare niente per le nuove scoperte.

Ci sono inoltre dei virus che non si manifestano come tali se non dopo che l’utente, Voi, li avete attivati. Sono tutti quei virus che vi arrivano come allegati nelle email e che passano quindi la scansione dell’antivirus. Quando ci cliccate sopra, state lanciando un programma: il computer non può autonomamente decidere che quel programma, lanciato da voi, sia un programma malevolo; siete voi che comandate e quindi siete voi che infettate.

Consigli per una buona protezione del computer

  • Usate un servizio di email dotato di un sistema antispam e antivirus efficace. Diminuirà il numero di file che arrivano.
  • Pensate. Leggete la email, non cliccate sui link senza sapere cosa state facendo. Passate con il mouse sopra il link senza spingerlo : vedrete l’indirizzo al quale si collega e se l’indirizzo non centra niente con il soggetto che vi ha mandato la email… è un virus
  • Pensate. Leggete bene i pulsanti nei siti in cui navigate, non rispondete sempre “si” o “consento” senza aver riflettuto.
  • Usate Office 365. La maggior parte dei virus opera dentro i file di Word, Excel che vi mandano. Office 365 con le impostazioni di sicurezza attivate rende i virus non eseguibili.
  • Backup : fate un backup periodico dei vostri dati su un supporto vicino a voi (chiavette usb, un altro computer, sistemi nas)
  • Backup su Cloud : fate un backup periodico in un posto “lontano” dal vostro computer: il cloud è in questo caso, uno spazio su internet in cui memorizzare i vostri dati

Come vedete, tra i consigli, non abbiamo citato l’antivirus….. ma male non può certo fare.

Ricorda che :

L’UNICO ANTIVIRUS EFFICACE SEI “TU

E noi ti possiamo aiutare. Contataci alla 051-790428 o alla email info@mecdata.it. Metteremo al sicuro i tuoi dati

  • Usa il nostro sistema email, velocissimo, sicuro e sempre disponibile e aggiornato su ognuno dei tuoi dispositivi.
  • Affidati a noi per la gestione della tua licenza di Office 365.
  • Affidati a noi per la costruzione del nostro economico sistema di backup in locale ed in Cloud
  • Permettici di insegnarti ad usare al meglio e in maniera più consapevole il tuo computer.
Posted on

Installare Office 365 Business

Prima di procedere alla installazione il vostro partner Microsoft deve :

  1. Attivarvi il contratto Business
  2. Creare gli utenti della sottoscrizione e attivare per ognuno di essi una licenza di Office
  3. Inviare ad ogni utente username e password della sottoscrizione

A questo punto siete pronti per installare Office 365 sul vostro computer. Ricordate che potete installarlo solo su sistemi operativi Microsoft da Windows 7 in su (7,8,8.1,10) : non si installa su XP.

Il vostro computer deve essere collegato ad internet. Entrate nel computer con il vostro utente. Andate sul sito http://portal.office.com  e accedete con username e password che vi ha inviato il vostro partner Microsoft. Lo username di solito è simile a  utente@organizzazione.onmicrosoft.com

Una volta entrati, a destra in alto trovate il pulsante “Installa Office”. Sul pulsante c’è una freccetta verso il basso : cliccandola sono disponibili 2 opzioni; scegliete “Altre Opzioni di Installazione”.

A questo punto comincerete passerete ad una schermata in cui potrete avere un maggior controllo sulla installazione del browser. In questa schermata potete anche controllare quante e quali installazioni di office sono state fatte con il vostro account e, eventualmente, disattivarle.

Dovete scegliere la versione di Office compatibile con il vostro computer. Quasi sicuramente è a 64bit ma dovrete controllare .


Come posso sapere se nel mio computer è in esecuzione a una versione di Windows a 32 bit o una a 64 bit?

Windows 10 e Windows 8.1

  1. Seleziona il pulsante Start  e scegli Impostazioni > Sistema > Informazioni su .
  2. Sulla destra, in Specifiche dispositivo vedi Tipo sistema.

Windows 7

  1. Seleziona il pulsante Start
    Immagine del pulsante Start

    , fai clic con il pulsante destro del mouse su Computer e scegli Proprietà.

  2. In Sistema vedi il tipo di sistema.

Una volta terminato il download del file, eseguitelo.

Comincerà l’installazione di Office.

5-png

Finita l’installazione, aprite uno dei programmi installati con il pacchetto, per esempio “Word”. In alto a destra troverete i dati del vostro account. Se vi vengono chiesti prima di entrare nel programma, inseriteli.

6-png

Buon Lavoro