Posted on

appunti sui software per videoconferenze

La Ricerca

La nostra azienda è da sempre un partner Microsoft così abbiamo sempre usato Microsoft Teams per le videoconferenze, aiutando anche i nostri clienti. In questi giorni in cui tutti hanno necessità di lavorare in smart-working abbiamo cercato di capire quali siano i software presenti sul mercato. Abbiamo fatto qualche ricerca su internet e questo documento vuole essere una sorta di bacheca per prendere nota di quello che abbiamo capito e di quello che capiremo in futuro, se avremo la possibilità di provarli tutti.

Nella nostra ricerca su Internet ci siamo accorti che c’è molta confusione nelle informazioni su questi strumenti. Tutte le aziende più importanti propongono sia dei piani gratuiti, sia dei piani a pagamento ma il confine sulle funzionalità presenti nelle 2 proposte non sembra così definito : forse questo quadro un po nebuloso è voluto, così da  veicolare la maggior parte degli utenti verso i piani a pagamento. I piani a pagamento sono sicuramente necessari per alcune organizzazioni.

La ricerca è ancora più difficoltosa perché tutti i maggiori vendor, negli anni, hanno proposto nuovi prodotti per la videoconferenza, molto spesso semplicemente cambiando nome al precedente o sostituendolo in maniera progressiva con ampi periodi di coesistenza. Su internet, in cui la documentazione non viene mai cancellata, è difficile capire se l’informazione riguarda un prodotto presente “ora” sul mercato oppure solo qualche mese fa.

Fatte queste premesse, crediamo che, per avere un quadro chiaro dei prodotti, dovremo prima o poi provarli tutti e aggiornare questi appunti.

Se avete qualche informazione utile a questa analisi oppure dei dubbi non esitate a scrivere a info@mecdata.it

WhatsApp

Consente la videoconferenza fino a 4 persone. L’abbiamo usato tutti per salutare amici o parenti.

Google Duo.

vai a

Prodotto gratuito. Permette la connessione di massimo 8 utenti. Ogni utente deve avere un account Google ma tutte le persone che hanno uno smartphone android hanno già un account Google. Si utilizza attraverso Chrome (via browser quindi).

Google Hangouts Chat

vai a 

Prodotto gratuito. Non è chiaro quale sia il limite di connessione video : 10 o 25 utenti. Come per tutti i prodotti Google, ogni utente deve avere un account Google per poter essere utilizzato e si utilizza attraverso il browser.  Esiste una versione a pagamento (Meet) che consente un numero maggiore di connessioni.

Google Hangouts Meet.

Bisogna comprare la G Suit che è il prodotto online concorrenziale a Office di Microsoft. La configurazione iniziale non è banale e va eseguita da un sistemista, un’azienda come la nostra. La G Suit Basic adesso è scontata e costa 46 euro/mese/utente IVA esclusa (prezzi Gsuit)

Skype

vai a

Prodotto Microsoft. La versione gratuita scaricabile da internet, consente 10 utenti connessi. E’ necessario creare un proprio account skype usando la propria email.
La versione business sta venendo soppiantata da Microsoft Teams.

Microsoft Teams

Richiede l’acquisto di Office e la configurazione iniziale di un sistemista. La versione base normale di Office aziendale (Business) 105 euro/anno (iva eslusa) non la include. Per chi ha questa versione bisogna passare alla versione successiva (Business Premium) aggiungendo 21 euro/anno. Per chi non ha Office e non gli interessa averlo bisogna acquistare la versione Essential al costo di 51 euro/anno. E’ il prodotto concorrenziale alla Gsuit: oltre a Teams avrete tutti i pacchetti Microsoft Office utilizzabili online. (vedi documentazione)
Secondo la documentazione Microsoft chi ha skype (gratuito) non può partecipare ad una riunione Teams.

Sembra però che sia possibile partecipare ad una riunione Teams (creata da un account Office a pagamento) semplicemente passando da un browser senza avere Office. (No Teams? No Problem! Here’s How to join meetings as a guest in Teams)

Per una facile comprensione delle caratteristiche base di Teams vi segnaliamo questo video : https://youtu.be/zS5cPQ-HKZo

Zoom

vai a

E’ sicuramente il prodotto che popone una documentazione molto chiara. E’ gratuito con connessioni fino a 100 utenti ma con un limite sulla videoconferenza di 40 minuti. E’ necessario creare un account e scaricare il programma.

 

Posted on

Teams Vs Coronavirus

Microsoft Teams

Ricordiamo ai nostri clienti (e altri) che molto probabilmente nel vostro abbonamento office 365 è incluso Teams, strumento per poter fare riunioni a distanza, proprio come Skype. Contattateci per una verifica o per recuperare username e password.

 

Smartworking / Telelavoro

In questa situazione difficile, proviamo a spostare qualche attività in remoto.

Possiamo attivare una vpn per farvi accedere alla rete aziendale.

Possiamo trasferire database, server applicativi e gestionali su un’infrastruttura Cloud.

Possiamo offrire piattaforme di condivisione di file.

Possiamo attivare le migliori soluzioni di backup in cloud per non rischiare di perdere nessun dato.

 


Tel: 051.790428 – email : info@mecdata.it

Posted on Lascia un commento

Contattare utenti Skype con Skype for Business

Perchè quando uso Skype for Business non riesco ad aggiungere un “normale” contatto Skype ?

L’aggiunta su Skype for Business di contatti esterni alla organizzazione è disattivata per default. Prima di aggiungere un qualsiasi contatto Skype esterno va attivata.

Voi, o chi amministra il vostro account aziendale Office 365, dovete andare nel portale di Office 365, nel pannello di Amministrazione. Selezionate nel menù a sinistra “Interfacce di amministrazione” e quindi “Skype for Business”.

Nel menù a sinistra, selezionare “Organizzazione”. Selezionare la tab “Comunicazioni Esterne”. Selezionate, nel menu a tendina” la possibilità di attivare il servizio (ad esclusione di alcuni domini o solo per alcuni domini) e selezionate il flag “Consenti l’utilizzo di Skype for Business per comunicare con utenti Skype all’esterno dell’organizzazione.”

Spingere il tasto “Salva” in basso. Saranno necessarie un massimo di 24 ore per vedere al prossimo accesso a Skype anche la possibilità di aggiungere    contatti Skype “normali”.


Documentazione


Articoli che potrebbero interessarti